Corteo Storico

logo-boccaccio-700

 

XVI edizione del Corteo Storico La Grande Opera – 14 e 15 Settembre 2013

 

Manifestazione di rievocazione storica della città di Certaldo

Nel Sogno di Messer Boccaccio è una manifestazione di rievocazione storico-spettacolare che si svolge nella città di Certaldo da quindici anni.
E’ nata dall’esigenza della Amministrazione Comunale e dei cittadini di rendere omaggio in modo vivo e coinvolgente all’illustre poeta Giovanni Boccaccio.
La manifestazione si ispira alle opere del poeta, in particolare al Decamerone, e porta in scena attraverso tutte le arti del teatro, recitazione, danza, musica, combattimenti ecc. circa 180 tra attori, ballerini,acrobati e figuranti.

I costumi e le scenografie sono progettati e realizzati secondo criteri di ricostruzione attenta dell’epoca medioevale con riferimenti in particolare al 1300 essendo questo il secolo di nostro interesse. La musica e le danze sono scelte e create nel rispetto dell’epoca evitando le contaminazioni. Tutta la Manifestazione viene progettata per essere inserita in un contesto storico paesaggistico quale Certaldo offre. Si svolge sia nella città alta che viene valorizzata e riportata indietro nel tempo attraverso interventi scenografici che esaltano la bellezza e la caratteristica del borgo medioevale; sia nella città bassa dove per motivi scenici viene costruito un grande palcoscenico sul quale si svolge lo spettacolo, anche questo intervento e questo elemento costruito nella piazza centrale della città viene progettato e realizzato secondo criteri estetici che non deturpano e snaturano il contesto architettonico.

Traendo ispirazione dalle opere di Giovanni Boccaccio e in particolare dal Decamerone che come è noto e ricco di descrizioni particolareggiate su gli usi e i costumi del tempo e mettendo in scena le novelle che maggiormente evidenziano il contesto culturale del tempo, usiamo il testo letterario come fonte di riferimento, fonte che viene completata e confortata da studi attenti di carattere storico. La Manifestazione che si è andata consolidando negli anni vede la partecipazione dell’intera cittadinanza ed oltre ad avere una funzione di grande richiamo turistico, si stima la partecipazione ogni anno di circa diecimila spettatori, si propone il recupero e la diffusione di un enorme patrimonio culturale.

Attraverso la preparazione della manifestazione, che avviene durante diversi periodi dell’anno fino a culminare nell’estate, tutti coloro che partecipano o che semplicemente assistono si mettono in contatto con l’opera del loro illustre concittadino attivando curiosità ed attenzione.
Inoltre la partecipazione alla Manifestazione di numerosi giovani, dimostra una forte tendenza all’impegno e alla riscoperta di una forma di reciprocità sociale sorprendenti. La manifestazione patrocinata dal Comune di Certaldo, dalla Provincia di Firenze e dalla Regione Toscana è promossa e realizzata dall’Associazione Culturale Elitropia, si avvale della collaborazione di professionisti di chiara fama: Marina Sciarelli costumista, Pino Genovese scultore e scenografo, Nelly Quette coreografa e ricercatrice di danze antiche; la direzione artistica è di Riccardo Diana autore e regista.